Da Praga a Bologna

Da Praga a Bologna

Musica Insieme in Ateneo , DamsLab - ore 20:30

mercoledì 11 marzo 2020

Orchestra del Baraccano

Giambattista Giocoli direttore

 

Programma:

LEOŠ JANÁČEK  (1854-1928)
Mládí per flauto, oboe, clarinetto, clarinetto basso, corno e fagotto

JOSEF MYSLIVEČEK (1737-1781)
Ottetto n. 1 in mi bemolle maggiore (trascrizione per decimino di archi e fiati)

BOHUSLAV MARTINŮ (1890-1959)
Nonetto per flauto, oboe, clarinetto, corno, fagotto, violino, viola, violoncello e contrabbasso

In collaborazione con Teatro del Baraccano

 

Fondata nel 2013 da Giambattista Giocoli, direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna, e protagonista di numerose nuove produzioni di teatro musicale da camera, l’Orchestra del Baraccano presenta a MIA un progetto che ripercorre il legame fra Bologna e Praga attraverso la figura di Josef Mysliveček. Noto in Italia come “il divino Boemo”, Mysliveček fu Accademico Filarmonico, e proprio a Bologna incontrò il giovane Mozart, che lo considerava un importante modello per la propria formazione. Di Mysliveček ascolteremo l’Ottetto per fiati, in un’inedita “amplificazione” per decimino di archi e fiati. Due secoli dopo, la Moravia di Leoš Janáček risuona in Mládí, scritto ricordando gli anni della giovinezza a Brno, mentre conclude il programma il sontuoso Nonetto del boemo Bohuslav Martinů, Il mattino dell’11 marzo l’Orchestra terrà un incontro con le scuole al Teatro del Baraccano, nel pieno spirito divulgativo che l’accomuna alla nostra Fondazione.

INFORMAZIONI PER L'ACCESSO AI CONCERTI DI MIA - MUSICA INSIEME IN ATENEO

Posto unico € 7.
Studenti e personale docente e tecnico-amministrativo dell’Università di Bologna avranno diritto ad un biglietto gratuito dietro presentazione del proprio badge.
I biglietti saranno disponibili la sera del concerto a partire dalle 19.30 nel foyer del DamsLab. Non è prevista prenotazione.

Musica Insieme si riserva il diritto di apportare variazioni – dovute a motivi tecnici o di forza maggiore – ai programmi della rassegna, agli orari e alle date degli spettacoli.
Non è consentito l’ingresso in sala a concerto iniziato.