Opera Buffa!

Opera Buffa!

Unipol Auditorium - ore 21.15

giovedì 05 settembre 2019

OPERA BUFFA!
Il flauto magico e cento altre bagatelle

Elio voce narrante
Scilla Cristiano soprano
Gabriele Bellu violino
Luigi Puxeddu violoncello
Andrea Dindo pianoforte

Musiche di Mozart, Rossini, Offenbach

Artista poliedrico, tra i più interessanti sulla scena italiana, Elio, affiancato dal soprano Scilla Cristiano, interprete che calca i palcoscenici dei principali teatri europei, e dai musicisti Gabriele Bellu, Luigi Puxeddu e Andrea Dindo, propone un’antologia del repertorio più conosciuto e amato dell’opera buffa, passando da Wolfgang Amadeus Mozart a Gioachino Rossini e a Jacques Offenbach.

Nella prima parte dello spettacolo, Elio - nella doppia veste di cantante e narratore - e Scilla Cristiano ripercorreranno la trama del libro Il flauto magico di Vivian Lamarque, confrontandola con il libretto dell’opera e facendo risuonare le melodie più celebri del capolavoro mozartiano, come quelle del buffo uccellatore Papageno e della Regina della Notte.

Don Giovanni, Il barbiere di Siviglia, La gazza ladra e I racconti di Hoffmann saranno invece al centro della seconda parte dello spettacolo, in cui i due cantanti si alterneranno in un recital lirico spumeggiante tra le arie più belle del melodramma italiano e non solo, da “Madamina il catalogo è questo” a “Batti, batti bel Masetto”, a “Largo al factotum”, una delle più esilaranti interpretazioni di Elio. Un’appassionante antologia che ci ricorda quanto questo repertorio sia ancora vivo e vitale e capace di affascinare il pubblico di oggi.

DURATA 80’ circa


ELIO

Elio, pseudonimo di Stefano Belisari, è un cantante, compositore, flautista ed attore teatrale italiano, leader della band Elio e le Storie Tese, fondato nel 1980.

Ha sempre affiancato la sua attività con la band a progetti speciali sul melodramma e in collaborazione con compositori che hanno scritto opere appositamente per lui, come Luca Lombardi o Nicola Campogrande. In molti ricorderanno, ad esempio la sua esilarante interpretazione, sul palco del Festival di San Remo 2008, del Largo al factotum, il celebre incipit del Barbiere di Siviglia. Nel 2016 è la voce del narratore in Pierino e il lupo per la Deutsche Grammophon.

Attivo anche sulla scena teatrale, ha partecipato a L'opera da tre soldi di Bertolt Brecht, Storia di Amore e di Anarchia, musical di Lina Wertmüller. Ha preso parte a numerose trasmissioni radiofoniche di successo e è stato giudice in tre edizioni del talent show X Factor.

 

SCILLA CRISTIANO

Diploma in canto presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, con il massimo dei voti, Scilla Cristiano si è perfezionata con Gloria Banditelli e ha frequentato l’Accademia Rossiniana di Pesaro e l’Accademia di Alto Perfezionamento del Festival Pucciniano di Torre del Lago. Premiata in concorsi lirici internazionali, ha collaborato con Gustav Kuhn, Riccardo Chailly, Kazushi Ono e Donato Renzetti. Ha debuttato in importanti teatri di tradizione tra cui Teatro Comunale di Bologna, Teatro Regio di Parma, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Opera di Firenze. Si esibisce in tutta Europa, Cina e Giappone.

Fra gli ultimi successi, l’interpretazione di Gilda in Rigoletto a fianco di Aquiles Machado e Juan Jesus Rodriguez al Teatro Baluarte di Pamplona; e nuovamente in Svizzera la regia di Del Monaco. In Giappone è stata Liù in Turandot diretta dal M° H. Yoshida con regia di Pizzech.

 

GABRIELE BELLU

Diplomatosi al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, Gabriele Bellu si è perfezionato seguendo corsi di Franco Rossi, Salvatore Accardo, Ivry Gytlis, Norbert Brainin. Dal 1990 al 2007 ha suonato nell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e ha fondato il Quartetto Elisa con il quale ha vinto numerosi concorsi internazionali, suonando nelle più prestigiose sale del mondo e collaborando, tra gli altri, con Bruno Canino, Giovanni Sollima e Sir James Galloway.

Spalla dei primi violini di numerose orchestre italiane tra cui quella del Teatro La Fenice di Venezia, quella del Carlo Felice di Genova, la Filarmonica della Scala e i Virtuosi Italiani e I Filarmonici di Verona, è stato diretto da Riccardo Muti, Zubin Mehta, Lorin Mazel e Claudio Abbado. Attualmente ricopre il ruolo di Spalla e solista nell’Orchestra dell’Opera italiana.

Suona un violino Matteo Goffriller costruito a Venezia alla fine del XVII secolo.

 

LUIGI PUXEDDU

Formatosi con Franco Rossi, Mario Brunello, Antonio Janigro e David Geringas, Luigi Puxeddu  ha intrapreso una brillante carriera che lo ha portato a suonare nelle più importanti sale del mondo (Teatro alla Scala, Salle Pleyel di Parigi, Mozarteum di Salisburgo, Lincoln Center di New York, Vienna Musikverein.

Primo violoncello delle più importanti orchestre sinfoniche italiane (Teatro alla Scala, Teatro La Fenice, Filarmonica Toscanini), è stato diretto da Barenboim, Chailly, Oren, Maazel e Dudamel.

Per anni violoncello solista dei Solisti Veneti, ricopre ora lo stesso ruolo con i Solisti Filarmonici Italiani.

Ha collaborato con i principali solisti internazionali, come Maurizio Baglini, Bruno Canino, Ivry Gitlis, Ramo Jaffè, Roberto Prosseda, Giovanni Sollima, Giampaolo Stuani. Le sue numerose incisioni hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti: il cofanetto delle ventisei sonate milanesi di Luigi Boccherini per la Brilliant (unica incisione completa) è segnalato con 5 Diapason in Francia e ottimamente recensito in American Record Guide e Classical Voice.

 

ANDREA DINDO

Allievo di Renzo Bonizzato, uno dei più assidui e meritevoli allievi di Arturo Benedetti Michelangeli, Andrea Dindo si è

perfezionato con Aldo Ciccolini, Andrzej Jasinski presso il Mozarteum di Salisburgo e con Alexis Weissenberg. Premiato al Concorso di Musica da Camera di Parigi, ha tenuto concerti in prestigiose sale quali Carnegie Hall di New York, Pablo Casals Hall di Tokyo, Wigmore Hall e la Royal Academy di Londra ed, in Italia, nelle principali istituzioni sinfoniche e concertistiche. Ha inciso per le etichette Agorà, Harmonia Mundi France, Velut Luna e JVC Victor Japan. Ha debuttato in veste di Direttore d’orchestra all’ Auditorium Parco della Musica di Roma, solista Antonella Ruggiero. Già ospite dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e dei Pomeriggi Musicali di Milano, ha diretto l’Ensemble guidato da Markus Stockhausen, l’Orchestra da Camera di Mantova e l’Orchestra Filarmonica di Torino e l’Orchestra della Svizzera Italiana. É docente presso il Conservatorio di Trento e l’Accademia della Steinway Society di Verona, la prima in Europa.